Top 5 Pieter Paul Rubens Masterpieces!


Per vedere le Top 5! di altri grandi maestri clicca su Top 5 Art!

Note Biografiche:  Rubens (Siegen, 28 giugno 1577 – Anversa, 30 maggio 1640) vive per settant’anni in un’epoca densa di avvenimenti politici e culturali a cavallo tra la fine del ‘500 e il ‘600.
La cultura dominante è quella della Controriforma. La situazione politica, strettamente intrecciata a quella religiosa, è confusa e drammatica. Pieter Paul Rubens nasce in Germania perché il padre protestante vi trova rifugio, morendovi nel 1587. Maria Pypelinck, madre di Rubens, deciderà allora di tornare con i figli ad Anversa, pesantemente impoverita dalla guerra con la Spagna e Rubens entra come apprendista in una bottega di pittura di Adam von Noort nel 1593, poi, nel 1598, in quella di Otto van Veen, divenendo in quell’anno “libero maestro”, potendo così iniziare a lavorare in proprio. Due anni dopo nel 1600 si reca in Italia con l’intento di conoscere meglio le opere dei maestri italiani, iniziando così quel periodo artistico caratterizzato dall’incontro con le grandi realizzazioni del Rinascimento Italiano e con due giganti della pittura barocca: il Caracci e il Caravaggio. Questo periodo durerà otto anni, anche se non sempre in Italia, rientrando poi precipitosamente nel 1608 per assistere la madre in fin di vita; compra una casa, si sposa con Isabella Brandt ed apre la sua bottega.

Pieter Paul Rubens focalizza il suo impegno, aumentano le commissioni, avviandosi così verso la piena notorietà: negli anni successivi si dedicherà inoltre ad una intensa attività diplomatica in Italia, Francia, Spagna, come rappresentante ufficiale del suo paese, per incarico di sua moglie diventa governatore dei Paesi Bassi. Nel 1626 la moglie Isabella Brandt muore, ma neppure ciò rallenterà la sua azione fino a riuscire nel 1630 a far firmare la pace tra Spagna ed Inghilterra. Negli ultimi dieci anni della sua vita si ritirerà sempre più spesso in campagna nel suo castello di Steen. Dal 1630 al 1635 allenta i suoi impegni diplomatici fino ad annullarli recuperando, dopo un secondo matrimonio, una propria vita intima, impegnandosi nel dipingere soggetti campestri. Nel 1640 muore afflitto dalla gotta, che già lo tormentava da parecchi anni.

My Favorite Masterpiece “Caccia alla Tigre”: La Caccia alla tigre è un dipinto ad olio su tela di 256 x 324 cm realizzato nel 1616 dal pittore fiammingo Pieter Paul Rubens. È conservato al Museo delle Belle Arti di Rennes. (Tratto da Wikipedia). Rubens si dedicò spesso a scene di caccia come nel caso della “Caccia alla Tigre” una composizione estremamente dinamica, in cui uomini ed animali sono avviluppati in un complesso e quasi inestricabile gruppo compatto che sprigiona forza e potenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...