Top 5 Mark Tansey Blue Monochrome!


Per vedere le Top 5! di altri grandi maestri clicca su Top 5 Art!

Note dal Web: Mark Tansey, nato nel 1949 a San Jose, California è un artista americano noto al grande pubblico per i suoi dipinti monocromi.

Tradotto da Articles & Texticles: (…) Mark Tansey usa la pittura per descrivere la fine della pittura. Confezionate con ironia, arguzia e riferimenti eruditi, le sue immagini continuano nella tradizione di Marcel Duchamp per creare un elogio della pittura figurativa. Fin dalla tenera età, Mark Tansey è stato esposto a immagini di opere d’arte dai suoi genitori, storici dell’arte, che erano autorità del settore. Il suo approccio alla pittura riflette una profonda conoscenza dell’arte, e molti dei suoi soggetti sono o tratti da dipinti storici o raffigurano importanti artisti e filosofi.
Le sue immagini iper-realistiche fanno da contraltare a immaginifiche allegorie sul significato dell’arte e sul mistero dell’ impulso umano a creare immagini. (…) La tecnica del monocromo con cui i suoi quadri sono realizzati agisce come un ricordo costante della falsità essenziale di tutta la pittura, e come mezzo per concentrarsi sulle idee presentate. Tansey realizza l’ effetto tografico delle sue tele tramite un insieme complesso di manovre che prevedono l’applicazione di gesso e il lavaggio, la spazzolatura o la raschiatura della vernice monocromatica.
La specificità della sua tecnica si estende alle idee proposte: I soggetti di Tansey sono fantastiche scene, a volte surreali in cui le teorie intellettuali di arte sono raccontate, spesso complete da ritratti di “personaggi” tratti dalla storia dell’arte.

Tratto da Gagosian Gallery: (…) The dense imagery that permeates Mark Tansey’s canvases can be sourced to a trove of visual material that the artist has collected over the years. This includes his own photographs, as well as clippings from magazines, journals and newspapers. Tansey begins his creative process by stretching, rotating or cropping forms, combining images and photocopying them over and over again until he produces a collage that can serve as preliminary study for his paintings. Tansey’s work typifies the complexity of our age, when certainty seems more elusive than ever. In his paintings, it is difficult to determine whether east is west, up is down, left is right, or good is evil. The literal is the figurative, and the figurative is literal. Tansey embraces this ambiguity and invites the viewer to participate in a visual and metaphorical adventure.

My Favourite Blue Masterpiece “Recourse”:  (…) in  “Recourse”, an elegant dinner-date takes place in the eye of a storm,  with two men dressed as maintenance workers tending the water, keeping  it away from the privileged couple. One man holds a rake, the other  hedge pruners—odd tools to use in a storm. This scene comments on social  differences as well as notions of obsession with celebrity and wealth. (Tratto da Artobserved)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...