Top 5 Beatriz Milhazes Masterpieces!


Per vedere le Top 5! di altri grandi maestri clicca su Top 5 Art!

Note Biografiche: Figlia di un avvocato e di uno storico dell’arte, Beatriz Milhazes è nata a Rio de Janeiro nel 1960. Ha studiato comunicazione sociale a Faculdades Integradas Hélio Alonso (Facha), Rio De Janeiro 1978-1981 e ha studiato alla School of Visual Arts (Escola de Artes Visuais – EAV) di Parque Lage, Rio De Janeiro 1980-1982. Ha avuto mostre personali e collettive in diversi musei, tra cui il Museo d’Arte Moderna e il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris. Suoi dipinti sono nelle collezioni permanenti di numerose istituzioni, tra cui il Museum of Modern Art, il Guggenheim, il Metropolitan Museum of Art, il Banco Itaú, e il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía. (Tradotto da Wikipedia)

My Favorite Masterpiece “Beleza Pura”: Nella sua pittura variegata e fortemente coloristica, Beatriz Milhazes fonde in modo inconsueto il vocabolario tradizionale dell’astratto e del figurativo. Intensità cromatica, affollamento di soggetti riempiono i suoi dipinti su tavola, per lo più di grande formato. Strutture vegetali, soprattutto fiori, rappresentano il soggetto principale delle    opere di Beatriz Milhazes: i fiori sono l’essenza stessa di una straripante abbondanza e diversità di colori e forme. I soggetti floreali sono anche la matrice, il modello a partire dal quale    l’artista brasiliana sviluppa un’amplissima gamma di modalità rappresentative oggettuali, libere e astratte.

I quadri di Beatriz Milhazes sono bouquets ornamentali, attraversati da forme circolari e spirali lineari, punteggiate o piatte, su cui crescono dalie, margherite o fiori immaginari. In una prima    fase, l’artista brasiliana dipinge questi elementi su pellicola, per poi trasferirli come decalcomanie, costruendo quindi la composizione come fosse un collage. Attraverso questa strategia, la pittrice (che si definisce ironicamente “concettual- carnevalesca”) rispecchia e mescola tradizioni culturali e artistiche molto diverse, per restituire alle sue opere d’arte un’esuberante e    primaverile delicatezza, e al contempo un’intensa forza provocatrice. (Tratto da Coeconew. Leggi l’articolo completo su Coeconews)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...