Top 5 Hans Holbein Masterpieces!


Per vedere le Top 5! di altri grandi maestri clicca su Top 5 Art!

Note Biografiche: Figlio d’arte, Hans Holbein il giovane, (Augusta, in Baviera, 1497 – Londra 1543 ) nacque da Hans Holbein Il Vecchio (1465 – 1524). Studiò alla bottega di suo padre come il fratello maggiore Ambrosius Holbein (1493/94 – 1519). La sua vita e le sue opere vanno collocate sullo sfondo dell’umanesimo e di un’Europa scossa dalla riforma luterana (la riforma protestante ha una data di inizio ufficiale, che coincide con la pubblicazione delle 95 tesi da parte di Martin Lutero, affisse, secondo il resoconto di Filippo Melantone sulla porta della Cattedrale di Wittenberg, mercoledì 31 ottobre 1517. Nel 1515, la famiglia si stabilì a Basilea, centro dell’umanesimo, dove conobbe e frequentò Erasmo da Rotterdam. Tra i 1516 e il 1526, lavorando per i mercanti dell’alta borghesia compose soprattutto ritratti, ma anche opere di soggetto religioso progetti per vetrate ed affreschi. Sotto l’influenza di Matthias Grünewald, il suo stile si modificò aprendosi alle nuove concezioni dettate dal Rinascimento italiano. Nel 1526, per sottrarsi alla Riforma Luterana riparò a Londra accompagnato da credenziali offertegli da Erasmo e Thomas More. Eseguì il progetto per un arco di trionfo per l’ingresso a Londra di Anna Bolena e dipinse Gli Ambasciatori nel 1533. Nel 1536, nominato pittore personale di Enrico VIII, divenne in breve il ritrattista ufficiale della corte inglese. Ritrattista che sapeva cogliere, dietro l’apparenza, le espressioni più personali e significative dei suoi personaggi, cercando di coniugare la tradizione gotica, le nuove tendenze umanistiche. Nei suoi ultimi anni, Holbein lavorò a Londra e a Basilea. Stava lavorando ad un altro ritratto di Enrico VIII quando morì di peste, il 7 ottobre 1543, a Londra. (Tratto da Wikipedia).

Fra i ritratti di Hans Holbein, caratterizzati da grande realismo, cura dei minimi dettagli e precisa resa psicologica dei soggetti, i più significativi sono quelli del sovrano (1539-40, Galleria nazionale d’arte antica, Roma) e della sua terza moglie, Jane Seymour (1536-37, Kunsthistorisches Museum, Vienna), quelli di Charles de Solier, sieur de Morette (1534-35, Gemäldegalerie, Dresda) e di Sir Richard Southwell (1536, Uffizi Firenze, e il doppio ritratto con anamorfosi “Gli ambasciatori” Jean de Dinteville e Georges de Selve (1533, National Gallery, Londra). (Visita Settemuse per leggere l’articolo completo e vedere altri capolavori di Hans Holbein).

My Favorite Masterpiece “Gli Ambasciatori”: Gli Ambasciatori è un dipinto a olio su tavola (206×209 cm) di Hans Holbein il Giovane, databile al 1533 e conservato nella National Gallery di Londra. Tra le opere più celebri della galleria, si tratta di un doppio ritratto a figura piena, ambientato vicino a un ripiano pieno di oggetti simbolici ed evocativi, tra cui un’indistinguibile scia sul pavimento: guardando il dipinto in scorcio di lato essa diventa un teschio, memento mori alla fugacità delle cose terrene, e firma dell’autore (hollow bone, teschio, ha in inglese una pronuncia simile a Holbein) (Visita Wikipedia per altre informazioni su questo straordinario dipinto).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...